Prima della donazione...

Ricordarsi di indossare indumenti idonei e comodi (occorre stare sdraiati per qualche minuto sulla poltrona ortopedica ed avere maniche che si possano rimboccare senza stringere troppo il braccio);

non è necessario il digiuno completo, ma è consentita una leggera colazione (senza troppo zucchero o marmellata); se si pensa di effettuare una plasmaferesi od una piastrinoaferesi è consigliato anche un pasto leggero; la sera precedente è consigliato un pasto normale, senza abusi di bevande alcoliche od eccessi alimentari. E' comunque necessario il digiuno nel caso di esami da controllare;

chi raggiunge il centro prelievo di corsa, od arrabbiato perchè ha perso il bus o ha preso una contravvenzione, è meglio che attenda qualche minuto in sala d'attesa prima di presentarsi dal medico;

dopo un turno di lavoro notturno, o comunque particolarmente faticoso, è meglio non sottoporsi al prelievo;

il questionario che il medico compila insieme a voi deve contenere risposte sincere e veritiere, con particolare attenzione alle domande poste per conoscere eventuali fattori di rischio per trasmissione, con il sangue, di infezioni virali;

se volete farvi accompagnare dal vostro bambino, portate anche un accompagnatore che lo sorvegli mentre voi effettuate la donazione.

...dopo la donazione

Assicuratevi che il cotone, tenuto fermo dall'apposito cerotto, funga sicuramente da tampone. Se esce ancora qualche goccia di sangue, ritornate in sala prelievi per il necessario intervento;

controllare che gli indumenti non determinino compressione a monte del punto di prelievo. Slacciate per qualche minuto colletto e cintura, se troppo stretti: respirerete meglio;

evitare di piegare il braccio per almeno 15 - 20 minuti dopo la donazione;

evitate bruschi movimenti del capo e repentine variazioni di posizioni (da seduto alla posizione eretta e viceversa);

non sostate in piedi subito dopo aver donato, ma passeggiate;

fate colazione seduti, e possibilmente all'ombra. Subito dopo la donazione non bevete alcolici e non consumate cibi eccessivamente impegnanti la digestione;

non fumate (almeno per un ora !);

non portate pesi con il braccio che è stato utilizzato per il prelievo (borsa della spesa, bambini, ecc...);

evitate una eccessiva sudorazione e/o traspirazione frequentando ambienti chiusi, caldi o affollati;

il pasto successivo alla donazione dovrebbe essere leggero, anche se energico;

bevete più liquidi del solito, dopo la colazione: a pasto e durante la giornata;

nella giornata della donazione, evitate attività fisiche intense, lavori faticosi, attività sportive, lunghi viaggi in auto;

sentitevi comunque fieri per avere contribuito, con il vostro dono anonimo e gratuito, a salvare una vita.


GRAZIE A TUTTI PER LA GENEROSA COLLABORAZIONE DA PARTE DEI MEDICI TRASFUSIONISTI DELL'AVIS

CSV Salerno Sodalis

Anche noi sul web 5.0